Guida Sicura - Egimotors - Polaris Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività

br

Scuola Ufficiale Polaris Italia


www.csrsa.it
Gli ATV (All-terrain vehicles) meglio conosciuti come quad e gli UTV (Utility terrain vehicles) sono mezzi motorizzati, progettati con caratteristiche tecniche tali da essere particolarmente performanti in ogni condizione ambientale, molto più pratici e rapidi, nelle situazioni di estremo pericolo, rispetto ad altre tipologie di veicoli fuoristrada.
Per le caratteristiche di maneggevolezza e funzionalità, sono diventati un valido strumento di supporto alle aziende per il lavoro, in aree disagiate. Come i veicoli fuoristrada 4x4, questi mezzi vengono usati generalmente su terreni accidentati e irregolari. La possibilità di dotarli di un'ampia gamma di accessori li rende mezzi multipurpose, con un'ampia operatività sia in ambito agricolo- ambientale che per interventi di Protezione Civile o dei Vigili del Fuoco.
Le caratteristiche fisiche del mezzo, unitamente alle situazioni di impiego ne fanno uno strumento di lavoro particolarmente pericoloso. Per quanto siano particolarmente facili da guidare, l'operatore è esposto ad una serie di pericoli che ne inficiano la sicurezza. Occorre, quindi, che il lavoratore sia adeguatamente informato sui rischi specifici per la salute e sicurezza connessi alla guida e su questi riceva un addestramento ed una formazione sufficiente ed adeguata, che gli consenta di individuare e riconoscere il pericolo e di predisporre le azioni e le procedure per eliminare o minimizzare il rischio utilizzando correttamente le attrezzature di lavoro e i mezzi di trasporto, vedi art. 20, lettera c) del D. Lgs. 81/08 e smi.
I corsi ATV e UTV del Centro studi e ricerche sicurezza automotive sono stati studiati e vengono realizzati proprio con lo scopo di informare, formare ed addestrare i lavoratori, impegnati su questi mezzi di trasporto, a riconoscere il pericolo, ad adottare tecniche di guida sicura e a tenere comportamenti sicuri, gestendo le situazioni di pericolo e gli stati d'ansia.


Torna ai contenuti | Torna al menu